Dissesto idrogeologico. Consiglio comunale monotematico, a Torre del Greco, per parlare del rischio frane.

Consiglio comunale monotematico sul dissesto idrogeologico provocato dagli incendi sul Vesuvio a luglio del 2017. Dopo i ripetuti allarmi, lanciati dai cittadini che vivono alle falde del vulcano per il fango che scende dalla montagna ogni volta che piove; dopo i timori espressi dai volontari, dalle associazioni e dalla Protezione Civile che osservano allarmanti voragini a monte delle case e fenomeni di trasformazione delle radici che non riescono più a trattenere acqua, terreno e alberi, il Comune di Torre del Greco ha deciso di convocare l’assise cittadina per affrontare pubblicamente il problema del dissesto che rischia di provocare danni a cose e persone. Una discussione che dovrebbe servire a mettere in luce le criticità ma anche a individuare soluzioni.

L’appuntamento è in prima convocazione per mercoledì 31 ottobre alle 9 e in seconda convocazione per venerdì 2 novembre sempre alle 9 a palazzo Baronale.

“Prendere parte a questo Consiglio comunale monotematico è importantissimo”, spiega l’avvocato Luisa Liguoro, consigliere comunale e co-fondatore di Vesuvio-Mo’ Basta, l’associazione apolitica nata dalla rabbia dei cittadini all’indomani degli incendi che a luglio del 2017 hanno distrutto duemila ettari di macchia mediterranea nel Parco del Vesuvio.

“Sarebbe bello”, aggiunge Luisa Liguoro, “riuscire a creare a Torre del Greco una rete tra le tante persone, le associazioni e i comitati che hanno voglia di interagire per risolvere gli innumerevoli problemi causati dal fuoco. Niente che abbia a che fare con le idee politiche di ciascuno di noi, con le diverse opinioni sui responsabili di questi scempi eco ambientali, che ovviamente spero vengano individuati e condannati dalle autorità giudiziarie. Niente, insomma, che riguardi il passato: vorrei solo riuscire a mettere insieme persone con il Vesuvio nel cuore e desiderose di mettere a disposizione le proprie conoscenze e parte del loro tempo a disposizione per risolvere qualche problema”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...