Rifiuti. Multe salate e nuove regole. Deposito vietato la domenica. Stop agli ingombranti negli Eco Punti.

20181114_075925Da lunedì 26 novembre cambiano le tariffe delle multe e le regole per depositare la spazzatura negli Eco Punti e nei siti di prossimità. Lo ha stabilito il sindaco Giovanni Palomba che ha firmato in queste ore una nuova ordinanza.

Secondo il dispositivo che entrerà in vigore la settimana prossima, i cittadini potranno buttare l’immondizia dal lunedì al sabato negli Eco Punti dalle 6 alle 12 e dalle 17 alle 23; nei siti di prossimità dalle 19 alle 23. Attenzione: bisogna SEMPRE rispettare i giorni stabiliti per ogni tipologia di rifiuto.

Questo il calendario.

Vietato depositare immondizia la domenica.

Lunedì, mercoledì, venerdì e sabato: umido.

Giovedì: carta e cartone.

Mercoledì e venerdì:  Plastica, alluminio, banda stagnata e metalli.

Lunedì, martedì, giovedì e sabato: frazione secca indifferenziata.

Stop al deposito indisciplinato dei rifiuti ingombranti. Per lo smaltimento sarà necessario prenotare il ritiro contattando il numero verde 800 40 98 66 e concordare tempi e modalità.

Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche devono essere conferiti presso l’apposito sito di trasferenza, in viale Europa, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Per gli oli vegetali esausti è previsto il conferimento il primo sabato del mese presso l’Eco Punto al Parcheggio Bottazzi ed il terzo sabato del mese presso l’Eco Punto al Parcheggio La Salle.

A differenza del passato, anche le multe variano a seconda dell’infrazione commessa e vanno da un minimo di 50 a un massimo di 450 euro.

Sanzione da 50 euro per chi conferisce i rifiuti in contenitori diversi da quelli specifici per il tipo di rifiuto da smaltire; per chi deposita rifiuti sciolti all’interno dei contenitori; per chi non rispetta la differenziata o non si attiene agli orari; per chi danneggia cestini porta-rifiuti; per chi butta cartacce fuori dai contenitori e anche per chi sposta i contenitori adibiti alla raccolta.

200 euro la sanzione per chi introduce nei centri di prossimità rifiuti ingombranti.

450 euro per chi conferisce rifiuti provenienti da lavori di ristrutturazione nei contenitori e sul suolo pubblico. Mano pesante anche per i non residenti che depositano qualsiasi tipologia di rifiuto sul territorio di Torre del Greco.

Giovanni Palomba

“Cerchiamo così di arginare, contenere e disciplinare, in questa fase transitoria, e, fino all’approvazione del nuovo piano industriale, le modalità di conferimento dei rifiuti”, spiega il sindaco Giovanni Palomba. “Il sistema di raccolta rifiuti vigente, è unico nel suo genere, e, riteniamo che sia alla base del disastro la città e i cittadini stanno pagando in questi giorni”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...