Atmosfere di Natale alla Don Milani. Genitori e bambini giocano insieme tra i mercatini Bio.

00171 06
Due famiglie impegnate nel progetto “Atmosfere di Natale”

È stata la festa della famiglia e della scuola: bambini, genitori e insegnanti hanno lavorato e giocato insieme per realizzare il mercatino di Natale voluto dal dirigente del VII Circolo Don Milani di Torre del Greco, Raffaele Palomba. Un’esplosione di gioia iniziata dietro le quinte durante le settimane impegnate per la preparazione dell’evento ribattezzato “Atmosfere di Natale”, che ha avuto il suo culmine lunedì 10 dicembre con l’arrivo di Babbo Natale e del suo elfo che ha aiutato i più piccoli a scrivere la letterina dei desideri; con l’allestimento degli stand per la vendita di prodotti tipici della terra offerti dalle famiglie degli alunni e di lavoretti realizzati a mano dagli bimbi di materna, elementare e media.

 

00155 23
Raffaele Palomba, dirigente VII Circolo

“L’obiettivo di questa manifestazione che ha coinvolto centinaia di persone”, spiega il dirigente Raffaele Palomba, “era quello di creare aggregazione tra i diversi plessi della scuola, favorire l’unione e il dialogo in famiglia e insegnare ai bambini il senso di appartenenza. E a quanto pare ci siamo riusciti”.

E non solo: il mercatino che si è tenuto nel plesso Domenico Parrella di via Scappi Sant’Elena, con la vendita di prodotti Bio a chilometro zero, servirà anche a finanziare alcuni lavori per l’abbellimento delle aule e degli spazi comuni delle tre scuole targate VII Circolo.

natale don milani

“Genitori e insegnanti”, aggiunge il dirigente Palomba, “hanno risposto con grande entusiasmo all’iniziativa che ha visto impegnati per diverse settimane adulti e piccini non solo durante le ore di lezione ma anche di pomeriggio a casa. Hanno lavorato i bambini dell’infanzia e i più grandi delle medie. Tutti hanno imparato a fare qualcosa: c’è chi si è dedicato alle tipiche canzoncine e chi agli addobbi natalizi. Le mamme e i papà hanno avuto un ruolo speciale: hanno lavorato al fianco dei figli e in tanti hanno voluto regalarci arance, marmellate, biscotti, mandarini e prodotti della loro terra che noi abbiamo rivenduto per finanziare i nostri progetti”.

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...