Il Comune vuole intestare una strada a Chiara Pico. Il ricordo del figlio Alessandro: “Vi racconto mia madre”.

IMG-20181129-WA0007
Chiara Pico con il figlio Alessandro negli anni Cinquanta

Non si è ancora spenta la polemica per l’intestazione di viale Dei Pini all’ex sindaco Francesco Coscia, ma il progetto della Pro Loco di dedicare diverse strade della città a donne e uomini che si sono distinti o a personaggi che hanno dato lustro a Torre del Greco, trova consensi anche nella politica. La prima proposta arriva dall’ex senatore Nello Formisano che ha già protocollato al Comune e inviato al sindaco Giovanni Palomba la richiesta di intestare una strada a Chiara Pico, unica donna pediatra, antesignana della politica in gonnella visto che è stata la prima consigliera comunale eletta sul finire degli anni Settanta come indipendente di sinistra.

nello formisano1“Quando ho iniziato a muovere i primi passi in Consiglio comunale” racconta Nello Formisano, “Chiara Pico era già impegnata in politica da tempo. Ricordo questa gentile signora seduta tra gli scranni ad ascoltare con attenzione, a discutere con garbo, a battersi con determinazione per le sorti della città. Ritengo giusto onorare ciò che ha fatto per questa città, intestandole una strada”.

Donna d’altri tempi, figlia di un giornalista e di una maestra mantovana arrivata a Torre del Greco per insegnare, Chiara Pico è morta il 17 agosto del 1997, a 78 anni, ed è ricordata con affetto dagli adulti ma è del tutto sconosciuta alle nuove generazioni che mai ne hanno sentito parlare. Un oblio poco meritato: Chiara Pico, ragazza madre per scelta, si è battuta per i diritti civili delle donne e per il benessere dei bambini che curava con dedizione e passione.

20181129_184124
Chiara Pico nelle sue funzioni di medico ad un convegno negli anni Sessanta

Ce lo racconta Alessandro Pico, il suo unico figlio, oggi segretario generale di Federmar-Cisal: “Mia madre, rompendo tutti gli schemi dell’epoca e lasciandosi alle spalle i pregiudizi e le malelingue, ha scelto di portare avanti la gravidanza nonostante non fosse sposata. Una vera rivoluzione per quei tempi visto che stiamo parlando dei primi anni Cinquanta. Io da figlio non ho mai percepito un disagio per quella scelta di cui sono venuto a conoscenza piano piano: di lei mi resta un amore infinito e una dolcezza che non ha eguali”.

20181129_185236
La laurea di Chiara Pico

Rivoluzionaria anche la scelta di diventare medico e conseguire la specializzazione in Pediatria: “Si è laureata nel 1948 e in Campania c’erano solo cinque donne pediatre, tra cui lei”, ricorda ancora Alessandro. “Il suo studio era sempre pieno di mamme e di bambini: non si è mai risparmiata per assicurare cure e assistenza. Considerava la professione alla stregua di una missione: ho capito dopo la morte quanto fosse stimata e amata”.

Alessandro-Pico
Alessandro Pico, figlio di Chiara

Anche per la politica, a Torre del Greco, è stata “prima donna”: “Negli anni Settanta, l’allora segretario del Partito Comunista, Giorgio Napolitano, le chiese di candidarsi in Consiglio comunale. Lei accettò ma decise di farlo come indipendente di sinistra”, aggiunge Alessandro Pico.

Nel anni Novanta riceve il premio Donna dell’Anno e oggi da Nello Formisano arriva la proposta di intestarle una strada: “Una iniziativa che mi onora”, conclude il figlio Alessandro, “e mi dà l’occasione di riscoprire attraverso i tanti attestati di stima che sto ricevendo in questi giorni quanto amore abbia circondato l’esistenza di mia madre e di quanto bene abbia lasciato nelle persone che ha incontrato sul suo cammino”.

 L’eredità del pensiero e delle azioni di Chiara Pico, sono adesso nel DNA di chi è venuto dopo di lei: oltre al figlio Alessandro, i quatto nipoti Oscar, Chiara, Fiorenza e Alessandra.

Chiara Pico
I nipoti di Chiara Pico: Oscar, Chiara, Fiorenza e Alessandra.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...