Arriva l’encomio per l’eroe del treno. L’uomo che ha salvato la vita a Serena sarà ricevuto con tutti gli onori a Palazzo Baronale.

foto1Arriva l’encomio per Mario Di Maio che, martedì 7 maggio, non ha esitato a rischiare la vita per salvare Serena, la donna di origini marocchine rimasta incastrata tra le porte del treno in via Del Monte a Torre del Greco. Su proposta dell’assessore alla Cultura, Anna Pizzo, e del consigliere comunale della lista Dai, Michele Langella, l’uomo riceverà un pubblico riconoscimento dall’amministrazione comunale e appena  le condizioni di salute glielo consentiranno sarà ricevuto a Palazzo Baronale dal sindaco Giovanni Palomba.

La notizia è stata comunicata a Mario Di Maio in ospedale: l’assessore Pizzo e il consigliere Langella, sabato mattina, sono andati in reparto, al Maresca, per fargli visita e per portargli i saluti del primo cittadino. Una visita a sorpresa che ha lasciato sbalordito il giovane che nell’incidente, oltre alle escoriazioni su tutto il corpo, ha riportato anche la frattura della decima costola. I medici, per lui, prevedono una convalescenza di quasi due mesi.

foto2.jpg

“Siamo qui”, spiega l’assessore Anna Pizzo, “per portare l’abbraccio del sindaco Palomba e dell’intera città. Mario Di Maio, incurante del pericolo e delle conseguenze che avrebbe potuto riportare nell’impatto, è intervenuto in aiuto di Serena e le ha salvato la vita facendole da scudo con il suo corpo. Un gesto di grande altruismo e di grande valore cristiano che promuove la cultura della solidarietà e diventa esempio di coraggio”.

“È giusto”, aggiunge Michele Langella, “conferire un encomio a Mario Di Maio che si è comportato da eroe, un vanto per Torre del Greco”.

“Sono emozionato perché non mi aspettavo questo riconoscimento da parte dell’amministrazione”, commenta Mario Di Maio. “Ma sono commosso anche perché sento forte la vicinanza di tante persone che non conosco. Sono molto riservato e tanto clamore mi imbarazza, ma dico con il cuore grazie a tutti. Oggi sono più tranquillo perché dall’ospedale Cardarelli, dove è ricoverata Serena, mi arrivano notizie positive”.

foto3Ed è proprio per accertarsi delle condizioni di salute della donna rimasta bloccata nelle porte del treno che l’assessore Pizzo e il consigliere Langella, dopo aver salutato Mario, si sono recati al Cardarelli. Serena sarà operata di nuovo al bacino, lunedì mattina.

“L’abbiamo trovata molto provata e spaventata”, conclude il consigliere Langella. “Ma siamo sicuri che ce la farà a rimettersi presto e bene: aspettiamo anche lei al Comune”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...