Codice rosso per Giacomino, il cane travolto dal treno Circum. Il randagio è stato recuperato e soccorso da due volontari di Nola.

GiacominoÈ ricoverato in codice rosso alla clinica veterinaria dell’Asl Napoli 3, a Torre del Greco, Giacomino, il randagio che intorno alle 7,20 del 14 agosto è stato travolto da un treno della Circumvesuviana diretto a Sorrento. Il cagnolino, dopo ore di agonia, è stato recuperato nella tarda mattinata da Anna Merone e Biagio Buonauro, due volontari dell’associazione Le ali del Sud di Nola presieduta da Marianna Chianese, che lo hanno trovato a poca distanza dai binari della stazione Leopardi, accucciato in una siepe, dove forse si è riparato per cercare di sfuggire anche al sole bollente.  In onore del poeta di Recanati, l’hanno ribattezzato Giacomino.

“Noi siamo stati avvisati intorno alle 10,30”, racconta Anna Merone. “L’incidente è accaduto alle 7,20 e, a quanto ci risulta, per diverse ore nessuno è intervenuto per aiutare Giacomino che è rimasto a terra agonizzante. Quando abbiamo saputo, ci siamo precipitati a Torre del Greco: giunti alla stazione Leopardi abbiamo trovato un’ambulanza e una pattuglia di vigili in attesa del veterinario. Poiché il cagnolino non era più sui binari, abbiamo cominciato le ricerche aiutati da due agenti di polizia municipale. Lo abbiamo poi trovato in una siepe: era gravissimo e sfinito. Per questo lo abbiamo caricato in macchina e, scortati dai vigili, lo abbiamo accompagnato alla clinica veterinaria di Torre del Greco dove è stato subito soccorso. Adesso è ricoverato in condizioni critiche ma stabili”.

E mentre l’associazione di Nola continuerà a prendersi cura del cane, i volontari stanno valutando la possibilità di presentare un esposto per chiedere alla magistratura di indagare sulle cause del ritardo che poteva essere fatale per il randagio. Secondo il racconto dei dipendenti dell’Eav, le autorità competenti sarebbero state avvisate subito dell’incidente e la richiesta di soccorso sarebbe stata immediata. Dunque, bisognerà capire perché i soccorritori hanno impiegato almeno quattro ore per arrivare alla stazione di Leopardi.

Annunci

2 commenti

  1. Sono Marianna prs dell associazione Le Ali Del Sud
    Mi inchino avanti all ottimo lavoro svolto dai mie 2 volontari Anna Merone e Biagio Buonauro, e ancora una volta mi vergogno delle istruzioni che avvolgono il sud!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...